• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Console Telematica Fattura Elettronica: scarico delle ricevute e notifiche

Console Telematica Fattura Elettronica

Nella newsletter del 24/01/2017 abbiamo visto come inviare la fattura elettronica al Sistema d’Interscambio e lo stato di avanzamento che passa “da inoltrare” a “inoltrata” alla Pubblica Amministrazione. Ora vedremo come avviene lo scarico automatico delle ricevute e in successiva quello delle notifiche.

La “Console Telematica – Fattura Elettronica” permette con un solo click , oltre l’invio automatico del file della fattura elettronica al Sistema d’Intescambio, anche lo scarico di tutte le ricevute e notifiche delle fatture inviate.

Riepilogando nelle newsletter precedenti abbiamo visto:

Ora come ultimo processo esamineremo lo scarico automatico sia delle ricevute che delle notifiche del singolo file o di più file.

Il Sistema d’Interscambio attesta l’avvenuto svolgimento delle fasi principali del processo di trasmissione delle fatture elettroniche attraverso un sistema di comunicazione che si basa sull’invio di ricevute e notifiche.

La procedura di gestione delle ricevute e delle notifiche vede, quali attori coinvolti:

  • il fornitore
  • il soggetto trasmittente (se diverso dal fornitore)
  • il Sistema di Interscambio
  • l’Amministrazione destinataria
  • il soggetto ricevente (se diverso dall’Amministrazione destinataria)

In “Console Telematica – Fattura Elettronica”, in automatico il software al termine del processo di invio del file al Sdi, verifica se la ricevuta di consegna è già presente ed eventualmente effettua direttamente lo scarico (“Stato – Inoltrata”).

La ricevuta di consegna è già presente

Se invece nell’immediato la ricevuta non è presente (l’Sdi può impiegare anche alcuni minuti per inviarla), l’utente viene informato tramite messaggio che non è possibile scaricarla in quanto non risulta presente (“Stato – Da inoltrare”).

La ricevuta di consegna non è presente

Per visualizzare in un secondo momento il processo di questa fattura occorre rientrare nella “Console Telematica” e nel rigo interessato in corrispondenza sia della colonna “Ricevuta” che della “Notifica” cliccare il pulsante Scarica.

Nota bene: lo scarico della “Notifica” sarà possibile solo se prima è stata scaricata la ricevuta.

La procedura di gestione delle ricevute/notifiche può essere schematizzata nei punti seguenti:

  1. il SdI, ricevuto correttamente il file, assegna un identificativo proprio (IdSdi) ed effettua le verifiche previste
  2. in caso di controlli con esito negativo, il SdI invia una notifica di scarto Notifica di scarto al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente)Il SdI invia una notifica di scartoPer visionare il motivo dello scarto cliccare nel pulsantino Dettaglio posto su tutte le righe e cliccare su “Apri” in corrispondenza della colonna “Notifica”
  3. nel caso di esito positivo dei controlli il SdI trasmette la fattura elettronica al destinatario (Amministrazione o terzo ricevente) e unitamente a questa il SdI trasmette anche una notifica di metadati del file fattura tramite la quale sono comunicate le informazioni utili all’elaborazione ed alla comunicazione da parte del ricevente
  4. nel caso di buon esito della trasmissione, il SdI invia al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) una ricevuta di consegna Ricevuta di consegna della fattura elettronicaBuon esito della trasmissione
  5. nel caso in cui, per cause tecniche non imputabili al SdI, la trasmissione al destinatario non fosse possibile entro i termini previsti, il SdI invia al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) una notifica di mancata consegna Mancata consegna; resta a carico del SdI l’onere di contattare il destinatario affinché provveda tempestivamente alla risoluzione del problema ostativo alla trasmissione, e a problema risolto, di procedere con l’invio; se, trascorsi 10 giorni dalla data di trasmissione della notifica di mancata consegna, il SdI non è riuscito a recapitare la fattura elettronica al destinatario (Amministrazione o terzo ricevente), inoltra al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) una definitiva attestazione di avvenuta trasmissione della fattura con impossibilità di recapito in ottemperanza alle disposizioni riportate nella circolare interpretativa n.1 del 31 marzo 2014, emessa dal Dipartimento Finanze del MEF di concerto con il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri; questa attestazione dà diritto al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) di recapitare direttamente la fattura all’amministrazione destinataria utilizzando canali a lui noti (es. Posta Elettronica Ordinaria, PEC, etc.), senza ulteriori passaggi attraverso il Sistema di Interscambio
  6. per ogni fattura elettronica recapitata al destinatario (Amministrazione o terzo ricevente), il SdI permette all’Amministrazione, entro il termine di 15 giorni dalla prima comunicazione inviata al soggetto trasmittente (fornitore o terzo trasmittente), più precisamente dalla data riportata nella ricevuta di consegna o dalla data di trasmissione della notifica di mancata consegna, dalla data di trasmissione della notifica di mancata consegna, di inviare una notifica di accettazione Accettazione/rifiuto Rifiuto (notifica di esito committente) della fattura e, nel caso, provvede ad inoltrarla al trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) a completamento del ciclo di comunicazione degli esiti della trasmissione della fattura elettronicaAccettata
  7. se entro il termine dei 15 giorni suddetto il SdI non riceve alcuna comunicazione, il SdI inoltra notifica di decorrenza dei termini Notifica di decorrenza dei termini sia al trasmittente (fornitore o terzo trasmittente) sia al soggetto che ha ricevuto la fattura (Amministrazione o terzo ricevente). Tale notifica ha la sola funzione di comunicare alle due parti che il SdI considera chiuso il processo relativo a quella fattura. La notifica di decorrenza termini segnala che il Sistema di Interscambio ha regolarmente concluso la gestione (ricezione e consegna alla PA) della fattura oggetto della notifica. Pertanto dopo tale notifica il SdI scarterà la fattura, se rinviata, e qualsiasi comunicazione ad essa relativaDecorrenza termini

In sintesi gli stati che la fattura può assumere sono:

Stati che la fattura può assumere

Le ricevute/notifiche possono essere stampate espandendo il singolo dettaglio del rigo dal pulsante Dettaglio e cliccando su “Apri”.

singolo dettaglio del rigo

Se per più fatture inviate non è stato fatto lo scarico delle ricevute/notifiche, dal pulsante “Operazioni multiple” Operazioni multiple è possibile effettuarlo con un’unica operazione senza dover cliccare il pulsante “Scarica” su ogni rigo.

Con un’unica operazione

Nella “Console Telematica – Fatturazione Elettronica”, in base al mese in cui siamo posizionati, all’apertura del pulsante Operazioni multiple se le ricevute sono tutte scaricate il software si posiziona direttamente nello scarico delle notifiche (check attivo “Scarico Notifiche”).

Scarico delle notifiche

Se ci posizioniamo su “Contabilità 2017” è possibile visualizzare tutte le fatture che non hanno la ricevuta/notifica scaricata.

Tutte le fatture che non hanno la ricevuta/notifica scaricata

Nella maschera fleggando la casella “Seleziona tutti”, si può eseguire l’operazione di scarico di tutte le ricevute o notifiche mancanti, oppure fleggare solo la ricerca di alcune di esse.

Operazione di scarico di tutte le ricevute

Selezionando il pulsante Verificare se sono disponibili le ricevute, la Console procede a verificare se sono disponibili le ricevute di tutti i file selezionati per i quali ancora la stessa non è stata scaricata.

Se presenti, vengono scaricate e la colonna “Esito” sarà contraddistinta dal simbolo Ok, se invece ancora il Sistema d’Interscambio non ha elaborato nessuna ricevuta/notifica il simbolo sarà No.

Al termine dell’operazione verranno riepilogate:

  • le fatture controllate
  • le ricevute/notifiche scaricate
  • le ricevute/notifiche non scaricate

Riepilogo operazioni

Nota bene: L’operazione può durare da qualche secondo a qualche minuto in base al numero delle ricevute/notifiche da aprire e durante questa operazione si deve attendere e non si può utilizzare la procedura.

Concluso lo scarico delle notifiche, per la conservazione sostitutiva dei file relativi al 2017 (fatture e notifiche) prossimamente sarà rilasciato un aggiornamento e con un semplice click sarà possibile inviare tutto in conservazione.

Per approfondimenti consultare la guida on-line 6.3.7 Fatturazione Elettronica (modulo aggiuntivo) punto 8. Invio tramite Console Telematica Fatturazione Elettronica (modulo aggiuntivo).

CA260- FSA/7

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons