• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA

La circolare n. 432856 del 21 dicembre 2018 ha confermato le misure del diritto camerale già dovute per lo scorso anno, ma ha anche ricordato ai contribuenti di tenere conto nella determinazione dell’importo delle maggiorazioni fino al 20% previste per il triennio 2017-2018-2019.

Seppur in ritardo, in quanto giunto a pagamenti del tributo 2018 già effettuati, è stato pubblicato in G.U. del 18/02/2019 il D.M. del 21 dicembre 2019 che autorizza alcune Camere di commercio ad incrementare ulteriormente le misure del diritto annuale per gli anni 2018 e 2019.

L’art. 1 comma 784 della Legge 205/2017 consente l’applicazione di una maggiorazione fino ad un massimo del 50% del diritto camerale annuale alle Camere di commercio i cui bilanci presentano squilibri strutturali in grado di provare dissesto finanziario.

Camere di commercio autorizzate

Nello specifico, in riferimento agli anni 2018 e 2019 le Camere di commercio cui è stata concessa l’autorizzazione all’applicazione della maggiorazione sono:

  • Messina
  • Catania – Ragusa – Siracusa della Sicilia Orientale
  • Palermo – Enna
  • Agrigento
  • Caltanissetta
  • Trapani

L’art. 1 del DM 21 dicembre 2018 indica quanto segue:

Normativa “Approvazione dei piani pluriennali del riequilibrio finanziario e autorizzazione all’incremento delle misure del diritto annuale”

  1. È autorizzato, ai sensi del comma 784 dell’art. 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, per gli anni 2018 e 2019, per le Camere di commercio di Messina, di Catania-Ragusa-Siracusa della Sicilia orientale, di Palermo-Enna, di Agrigento, di Caltanissetta e di Trapani l’incremento del 50 per cento della misura del diritto annuale per il finanziamento dei piani di riequilibrio finanziario di cui alle rispettive delibere consiliari, così come condivisi dalla Regione Siciliana con decreto n. 1012 del 27 giugno 2018.”

È invece l’art.3 dello stesso decreto a stabilire i termini per il versamento, in particolare per il tributo 2018, già versato dalla maggior parte dei contribuenti.

Normativa “Termine versamento a conguaglio per anno 2018”

  1. Il versamento dell’importo derivante dall’applicazione del presente decreto è effettuato, per gli anni 2018 e 2019, unitamente al versamento del diritto annuale per l’anno 2019, entro il termine di cui all’art. 17, comma 3, lettera b) del decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 2001, n. 435.
    Il presente decreto sarà inviato agli organi di controllo per la registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.”

Come gestire con GB il versamento della maggiorazione del 50% previsto per le Camere di commercio della regione Sicilia?

All’accesso nella gestione “Diritto Camerale”, posta nel menù “Bilancio” della “Contabilità 2019”, il software visualizza il seguente messaggio, in quanto rileva che la Camera di commercio indicata nella gestione 2018 applica la maggiorazione del 50% per gli anni 2018 e 2019.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 1

Calcolo Diritto annuale 2019

Nel caso dell’immagine che segue la Camera di commercio cui è dovuto il pagamento del tributo è quella di “Agrigento” che applica sia la maggiorazione del 20% che quella del 50%, così come possiamo vedere nella “tabella delle maggiorazioni”.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 2

Procediamo quindi all’invio dell’importo all’applicazione F24 2019, come di consueto.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 3

Calcolo della sola maggiorazione del 50% calcolata sull’importo 2018

Per effettuare il calcolo della maggiorazione del 50% è necessario accedere alla gestione “Diritto camerale” dalla contabilità 2018.

Per calcolare l’importo da versare è necessario posizionarsi nella sezione “Sede e unità locali in Provincia”. Quindi ri-selezionare la provincia della Camera di commercio, nel nostro caso “Agrigento”.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 4

Il software scarica la percentuale del 70% (50 + 20) quindi calcola l’importo dovuto per il 2018.

Cliccando “Invia a F24” si apre la maschera dove possiamo scegliere la data di versamento tra quelle previste per il 2019.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 6

Cliccando Invia maggiorazione a F24 il software invia all’applicazione F24 2019 solo la differenza che equivale alla maggiorazione del 50% calcolata sull’importo dovuto per il 2018.

Si ricorda che la maggiorazione deve essere versata unitamente al diritto annuale 2019 ed entro il termine previsto per quest’anno.

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 6

In F24 2019 troviamo quindi:

  • il Diritto annuale 2019
    • codice tributo 3850
    • periodo riferimento 2019
  • la maggiorazione calcolata sull’importo del 2018
    • codice tributo 3850
    • periodo riferimento 2018

Diritto annuale 2019: ulteriore incremento maggiorazioni CCIAA - 7

A questo punto possiamo creare la delega F24 e procedere alla creazione del file telematico.

CB101 – RIV/17

Ascolta la news

Articoli correlati




Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI