• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Fatture elettroniche 2016: termine per la conservazione

Fatture elettroniche 2016: termine per la conservazione

Per fattura elettronica s’intende la fattura che è stata emessa e ricevuta in un qualunque formato elettronico. Il ricorso alla fattura elettronica è subordinato all’accettazione da parte del destinatario (art.21 c.1 del DPR n. 633/72) ed ha l’obbligo di essere conservata per un periodo di 10 anni mantenendo l’integrità e l’unicità del documento.

Come chiarito con la Risoluzione Ministeriale n.46/E pubblicata il 10 aprile 2017, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che “il termine di riferimento per procedere alla conservazione di tutti i documenti informatici” è unico e decorre dalla scadenza di presentazione della dichiarazione annuale dei redditi.

Normativa di riferimento

Le norme oggetto di interpretazione sono:

  • l’articolo 7, comma 4-ter, del Dl n. 357/1994, in base al quale è regolare la stampa cartacea dei registri contabili se operata entro tre mesi dalla scadenza del termine di presentazione «delle relative dichiarazioni annuali»;
  • l’articolo 3, comma 3, del Dm 17 giugno 2014, che rinvia al termine di cui all’articolo precedente per l’ultimazione del processo di conservazione dei documenti informatici tramite l’apposizione di un riferimento temporale opponibile a terzi sul pacchetto di archiviazione.

Fatture elettroniche 2016 non ancora conservate

Riepiloghiamo i passaggi da fare con GB se non hai ancora conservato tutte le fatture elettroniche emesse nel 2016:

  • accedere dal pulsante Pulsante Multiditta alla sezione “Conservazione Fatture Elettroniche”

Multiditta > Conservazione Fatture Elettroniche

  • compilare obbligatoriamente per ogni cliente il responsabile della conservazione. Se nel 2016, avevi già gestito con noi la conservazione delle fatture elettroniche 2015, il campo sarà già compilato in automatico dalla procedura

Riepilogo fatture elettroniche

Successivamente, inviare a mezzo PEC a GBsoftware la delega per l’affidamento del servizio alla conservazione digitale dei documenti

Se per la ditta o per il responsabile è il primo anno di conservazione con GB, in automatico la procedura esegue la creazione degli ambienti di conservazione ma l’utente potrà comunque selezionare i file delle fatture xml.p7m da conservare con le relative notifiche.

Deleghe

Una volta pervenuta la delega e creati gli ambienti per la conservazione, sarà possibile selezionare tutti i file caricati e inviarli in conservazione tramite il pulsante Conserva.

Dopo alcuni giorni dall’invio, per monitorare l’esito della conservazione dei documenti cliccare il pulsante Controlla Stato Conservazione Documenti (attivo solo se almeno un file è stato inviato in conservazione).

Per ulteriori chiarimenti consultare relativa guida online Conservazione Fatture Elettroniche.

 

CA261 – FSA/23

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons