• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Saldo Iva 2016: verso a marzo o a giugno?

Dalla dichiarazione Iva emerge un debito annuale…come posso gestire la rateazione? Posso già predisporre il debito per l’eventuale pagamento con le scadenze dei redditi?

Dal 2017 la presentazione della dichiarazione Iva non è più collegata ai Redditi, pertanto è inviata sempre in forma autonoma: nel 2017 con scadenze 28/02, dal 2018 con scadenza 30/04. La data d’invio anticipata rispetto ai redditi non comporta, però, l’impossibilità di versare gli importi con le rateazioni delle imposte dirette.

Il saldo dell’Iva, derivante dalla dichiarazione annuale, deve essere versato da tutti i contribuenti il cui debito è pari o superiore a euro 10,33.

Il debito dell’Iva “annuale” deve essere versato con il codice tributo 6099, indicando come anno di riferimento il 2016.

Il versamento può essere fatto in un’unica soluzione o a rate:

  • Versamento in unica soluzione:
    • entro il 16/03/2017
    • con le scadenze del modello “Redditi” applicando la maggiorazione dello 0,4% per ogni mese o frazione di mese di dilazione rispetto alla scadenza originaria del 16/03
  • Versamento rateale:
    • dal 16 marzo con un massimo di 9 rate
    • con le scadenze del modello “Redditi” applicando la maggiorazione dello 0,4% per ogni mese o frazione di mese di dilazione rispetto alla scadenza originaria del 16/03

Ricordiamo che da quest’anno le scadenze previste per le imposte che provengono dal modello “Redditi” sono 30/06 e 30/07 con applicazione della maggiorazione dello 0,4% per il differimento dei trenta giorni rispetto alla scadenza originaria.

Come gestisco il versamento del saldo Iva con  

Da qui deve essere inviato al “Riepilogo Pagamenti F24” cliccando nel pulsante .

Il debito è inviato all’applicazione F24, anno 2017, gestione “Riepilogo Pagamenti Dichiarazioni”. Ricordiamo che è possibile inviare i dati al “Riepilogo Pagamenti Dichiarazioni” solo dopo aver storicizzato la Dichiarazione Iva 2017.

Se il debito che scaturisce dalla dichiarazione Iva sarà versato a partire dal 16/03 l’utente può subito selezionare il tipo di pagamento che vuol fare, scegliendo tra le opzioni possibili.

Se, invece, il pagamento sarà fatto con le imposte sui redditi resterà parcheggiato nella gestione “Riepilogo pagamenti dichiarazioni” fino a quando non saranno disponibili le modalità di pagamento previste per tali tributi.

DB201 – DB211 – TM/8

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons