NEWS 2022

Il 24 marzo 2016 l’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa, ha differito il termine per l’invio della comunicazione Black List 2015 dal 10 aprile (20 aprile per i contribuenti trimestrali) al 20 settembre.

La comunicazione riguarda le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese e ricevute nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in paesi a fiscalità privilegiata (c.d.Black List).

Il D.Lgs. 175/2014 ha introdotto delle importanti semplificazioni in merito all’obbligo di comunicazione Black List. Tale decreto, in ottica di semplificazione, ha portato la scadenza del termine di comunicazione da mensile/trimestrale ad annuale.

Con l’entrata in vigore del Decreto Semplificazioni la comunicazione è stata resa obbligatoria solo qualora l’ammontare complessivo annuale delle operazioni sia superiore a 10.000 euro.

1-schema

I paesi a fiscalità privilegiata per i quali in Italia vige l’obbligo di comunicazione delle operazioni intercorse sono elencati:

  • nel D.M. 04/05/1999 – per le persone fisiche
  • nel D.M. 21/11/2001- per le società

In data 11/05/2015 è stato pubblicati in GU Serie Generale n.107 il Decreto del 30 marzo 2015 e il Decreto del 27 aprile 2015, che qui alleghiamo, riguardanti la modifica degli elenchi degli Stati e territori aventi un regime fiscale privilegiato:

  • DECRETO del 30 marzo 2015 – Modifica del decreto 21 novembre 2001, recante individuazione degli Stati o territori a regime fiscale privilegiato di cui all’articolo 127-bis, comma 4, del testo unico delle imposte sui redditi (cd. “black list”)
  • DECRETO del 27 aprile 2015 – Modifica del decreto 23 gennaio 2002, recante indeducibilità delle spese e degli altri componenti negativi derivanti da operazioni intercorse con imprese domiciliate in Stati o territori aventi regime fiscale privilegiato.

GBsoftware ha reso disponibile l’applicazione il 27 aprile 2016 con la comunicazione di cui si riporta il collegamento “Comunicazione Black list 2015: rilascio applicazione“.
Nel software GB è possibile verificare la soglia dal pulsante “Black List” posto in
Contabilità 2015
   Prima Nota
      Sezione “Moduli aggiuntivi
2-percorso
Nella maschera così aperta sono visualizzate le seguenti informazioni:

  1. L’elenco delle operazioni intercorse nell’anno 2015 con paesi a fiscalità privilegiata
  2. L’obbligo o meno di effettuare la comunicazione ovvero se il limite dei 10.000 euro è stato superato o no.

3-mascheraverifica
Attraverso il pulsante 4-pulsantevai è possibile accedere all’apposita applicazione solo se il software ha rilevato un superamento della soglia dei 10.000 euro.
Per ulteriori informazioni sull’utilizzo dell’applicazione “Black List” è possibile consultare l’apposita guida on-line.
CA341 – RIV/27

TAG Black list

Stampa la pagina Stampa la pagina