• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Fatturazione Elettronica GB: come inserire il cliente PA!

Fatturazione Elettronica GB permette, tramite una procedura guidata, l’elaborazione delle Fatture Elettroniche nel formato previsto per le Pubbliche Amministrazioni. Per redigere una Fattura PA è fondamentale inserire correttamente l’anagrafica del cessionario/committente.

Il modulo “Fatturazione Elettronica GB” è stato sviluppato all’interno di Contabilità GB e sfrutta al massimo l’integrazione con Fatturazione GB. Per attivare la gestione è indispensabile segnalare preventivamente in Anagrafica Clienti/Fornitori/Percipienti i soggetti coinvolti nel processo di Fatturazione Elettronica.

In breve i Soggetti interessati…

Segnalazione del soggetto Pubblica Amministrazione in GB

Per segnalare il soggetto destinatario come Pubblica Amministrazione, accedere a:

Anagrafica Clienti/Fornitori/Percipienti

Scheda del soggetto PA

Tab “Causali e Contropartite Predefinite”

Sezione relativa ai “Clienti”

Riquadro “Pubblica Amm.”

e apporre il check sulla proprietà “P.A.”.

se il soggetto non è presente in Anagrafica Clienti/Fornitori/Percipienti, è necessario inserirlo tramite il pulsante “Nuovo” posto all’interno della maschera.

Per chiarimenti in merito alla fase d’inserimento di un nuovo soggetto, consultare la guida on-line al punto 2 – Anagrafica Clienti/Fornitori/Percipienti\2.2 – Inserimento nuova anagrafica.

Inserendo il check, la procedura chiede anche l’inserimento del codice IPA associato (Indice delle Pubbliche Amministrazioni).

A questo punto è possibile procedere in tre diversi modi:

Indicare il Codice IPA nello spazio in giallo e confermare con “OK“:

In questo modo il codice IPA viene riportato in Anagrafica Clienti/Fornitori e nella gestione “Fatturazione Elettronica” nell’apposito campo “Codice destinatario.

Inoltre con un messaggio la procedura chiede se copiare tale proprietà anche nelle altre ditte in cui il soggetto è abbinato come cliente:

  • Cliccando , la proprietà “PA” viene copiata anche su tutte le altre ditte;
  • Cliccando su No, si annulla l’operazione.

Non indicare il Codice IPA e cliccare su “OK“: in tal caso nella gestione “Fatturazione Elettronica” tale codice deve essere indicato da input (campo obbligatorio).

Anche in questo caso la procedura chiede se copiare la proprietà anche nelle altre ditte: quindi, cliccando su la proprietà “PA” viene riportata su tutte le ditte che hanno il conto in esame abbinato.

Non indicare il Codice IPA e cliccare su “Annulla“: in questo caso se la scheda non viene salvata, il soggetto non acquisisce la proprietà “PA” e non viene rilevato come “Pubblica Amministrazione”.  Per esso la gestione “Fatturazione Elettronica” non sarà attiva.

Dopo aver identificato il soggetto come Pubblica Amministrazione, ogniqualvolta che viene richiamato all’interno di una fattura, in automatico è inserito anche il check “PA” (fisso e non editabile) in:

  •  Fattura
  • Sotto al campo “Spett.le”

All’interno della fattura, non è possibile deselezionare la proprietà “PA“, infatti al click sul check, la procedura propone un messaggio:

Se per il soggetto della Pubblica Amministrazione sono già state elaborate delle Fatture Elettroniche, in Anagrafica Cli/For non è possibile togliere la proprietà “PA”.

Per togliere la proprietà “PA“, occorre eliminare preventivamente tutte le fatture inserite per il soggetto in esame.

Ti ricordiamo che puoi trovare altre informazioni sul funzionamento e sull’operatività della gestione nella relativa guida on-line.

CA258- FSA/22

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons