• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

La Fattura di acquisto da Professionista in Prima Nota

Per gestire gli adempimenti del sostituto d’imposta, è necessario impostare correttamente la compilazione dell’anagrafica del percipiente e la contabilizzazione della fattura di acquisto in Prima Nota.

“I soggetti indicati nel primo comma dell’art. 23, che corrispondono, a soggetti residenti nel territorio dello Stato, compensi anche sotto forma di partecipazione agli utili, per prestazioni di lavoro autonomo, devono operare all’atto del pagamento una ritenuta del 20 per cento a titolo di acconto dell’Irpef dovuta dai percipienti, con l’obbligo di rivalsa.

La predetta ritenuta deve essere operata dal condominio quale sostituto d’imposta anche sui compensi percepiti dall’amministratore di condominio. La stessa ritenuta deve essere operata sulla parte imponibile delle somme di cui alla lettera b) e sull’intero ammontare delle somme di cui alla lettera c) del comma 2 dell’art. 49 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

PASSAGGI DA ESEGUIRE PER UNA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA GESTIONE PERCIPIENTI

Per un corretto riporto dei dati nel modulo aggiuntivo “Percipienti” e nel relativo quadro “SE – ST” del “770/S”, forniamo i seguenti passaggi preliminari:

1)    Compilazione anagrafica clienti- fornitori – percipienti

2)    Registrazione delle fatture di acquisto

3)    Registrazione pagamento fattura

4)    Gestione Percipienti: Ritenute acconto, invio e creazione F24

5)    Produzione certificazione

1 – COMPILAZIONE ANAGRAFICA CLIENTI – FORNITORI – PERCIPIENTI

Inserire nell’ Anagrafica comune “Clienti-Fornitori-Percipienti” i dati relativi al Percipiente con l’aggiunta di quelli specifici previsti nella Tab “Percipiente”:

  • Ritenute
  • Causale Prestazione

A seconda della causale scelta, la procedura compila automaticamente le caselle relative a:

  • Codice tributo, che sarà poi usato per versare la ritenuta d’acconto;
  • Imponibile a ritenuta, ovvero la percentuale imponibile del compenso;
  • Aliquota ritenuta, ovvero l’aliquota della ritenuta d’acconto.

L’utente dovrà, invece, compilare manualmente (ove previste) le caselle in giallo relative a:

  • Aliquota Cassa Ordine: indicare l’aliquota applicata in fattura relativa al contributo per la Cassa Professionale;
  • Aliquota Gestione Separata: indicare l’aliquota applicata in fattura relativa al contributo per la Gestione Separata.

 2 – REGISTRAZIONE FATTURA DI ACQUISTO

Rilevare la fattura:

– utilizzando l’apposita causale contabile “FA02 – Fatt.Acq.Professionisti” (prevista dalla procedura) o altre causali proposte con le stesse proprietà (FA03-FA08-FA11-LA20);

– utilizzando una causale diversa definita dall’utente, che in ogni caso abbia impostata la proprietà “Percipiente”.

E’ consigliato utilizzare le registrazioni tipo, predisposte da GBsoftware, presenti in prima nota in merito a:

–      Fattura acquisto professionista (Guida on line)

–      Fattura acquisto agenti e rappresentanti per provvigioni (Guida on line)

–      Fattura acquisto agenti e rappresentanti per provvigioni enasarco (Guida on line)

–      Fattura acq.Professionisti Beni Amm.li (Guida on line)

NB: Fondamentale, nella registrazione della fattura di acquisto, è la contestuale rilevazione della ritenuta d’acconto. Per questo l’importo della fattura deve essere rilevato al lordo della ritenuta di acconto.

3 – REGISTRAZIONE PAGAMENTO FATTURA

Chiudere la registrazione con il pulsante “Pagamento/Riscossione” all’interno della Prima Nota.

Oppure, cliccare sul pulsante “Paga/Riscuoti” posto in Elenco Prima Nota.

In caso di pagamento frazionato, dovrà essere prodotta una registrazione per ogni singolo pagamento, utilizzando sempre il pulsante “Pagamento/Riscossione” dalla prima nota contenente la registrazione della fattura.

Al momento del salvataggio della registrazione del pagamento, la procedura con un messaggio chiede se si vuole accedere alla “Gestione Percipienti”. Rispondendo “Sì”, la procedura propone la scheda del Percipiente compilata in automatico in base ai dati anagrafici del percipiente e alla registrazione in contabilità.

NB: Se la ditta è in Contabilità semplificata e non gestisce la chiusura delle partite, la data di pagamento può essere indicata direttamente nella form “Elenco Prima Nota” in corrispondenza delle voci relative alla fattura in esame, senza effettuare la registrazione vera e propria del pagamento. Successivamente, per accedere alla gestione “Percipienti” cliccare sul pulsante “Gestisci” posto a fianco della colonna “Data Pag”.

4 – GESTIONE PERCIPIENTI: RITENUTE ACCONTO, INVIO E CREAZIONE F24

All’apertura della gestione, è presente un controllo dei dati inseriti in anagrafica “Clienti/Fornitori/Percipienti” con la registrazione proveniente dalla contabilità. L’utente dovrà eventualmente indicare importi registrati fuori dal campo di applicazione dell’iva (esempio eventuali rimborsi spese, esclusi art.15 Dpr 633/72) e se non sono rilevate incongruenze, sarà possibile inviare il debito relativo alla ritenuta d’acconto all’applicazione “F24” tramite l’apposito pulsante “Invia ad F24”.

Successivamente, nella sezione “Ritenuta (Irpef) da versare”, viene annotata la data dell’invio del debito all’ F24.

Nell’applicazione F24 occorre effettuare la produzione del modello (vedi guida on line 1.2 -Prenotazione e produzione Modello F24) ed inserire la Data di Pagamento dell’F24 (vedi guida on line 1.3 – Riepilogo F24) che è condizione indispensabile per la creazione della Certificazione.

Nella gestione “Percipienti” verrà riportata in automatico nel campo “Data del pagamento F24” il valore indicato nell’F24.

5 – PRODUZIONE CERTIFICAZIONE

Si accede alla Certificazioni tramite il pulsante , presente all’interno della “Gestione Percipienti”.

La produzione delle “Certificazioni” è possibile solo se sono state seguite le istruzioni indicate nei passaggi precedenti.

Per ulteriori informazioni sulle Certificazioni si consulti la Guida on-line al punto 5.2 Certificazioni da rilasciare entro il 28/02 dell’anno successivo.

Entro il 31.07 dell’anno successivo a quello di erogazione delle somme, devono essere trasmessi all’Agenzia delle Entrate:

–      i dati fiscali e contributivi contenuti nelle certificazioni

–      le date di pagamento delle ritenute (Modello 770 Semplificato) (Art.4 comma 3-bis DPR 322/98).

Per informazioni dettagliate sui vari passaggi della gestione “Percipienti” si consulti la Guida on-line 5.0 Gestione percipienti

CB101 – FSA/39

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons