• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Regime Forfetario per chi è in multiattività

Il regime forfetario, introdotto dall’art.1, commi da 54 a 89 della Legge di Stabilità 2015, è il regime naturale per le persone fisiche esercenti attività d’impresa, impresa familiare o di lavoro autonomo.

Tale regime non prevede limitazioni nello svolgimento di più attività a patto che i redditi percepiti siano inferiori alla soglia prevista per il codice attività con il limite dei ricavi più alto.

Nel quadro LM del modello Unico PF 2016, nella sezione prevista per il regime forfetario, è richiesta la distinzione dei ricavi per gruppo di settore ai fini del calcolo dei ricavi forfettizzati quindi dell’imposta sostitutiva.

L’Agenzia delle Entrate ha previsto 9 gruppi di settore a cui è assegnato un coefficiente di redditività e un limite di ricavi e compensi che non deve essere superato ai fini dell’entrata/permanenza nel regime forfetario.

TabellaAgenziaEntrate

In vista della compilazione del modello Unico, il prospetto fiscale dei forfetari, presente in contabilità GB è stato oggetto di aggiornamento.

Le istruzioni del quadro LM prevedono che per ogni rigo sia indicata l’attività svolta, i relativi ricavi e la relativa percentuale del coefficiente di redditività.

In caso di svolgimento di più attività contraddistinte da codice ATECO diversi:

Caso 1) se le attività fanno parte dello stesso gruppo di settore deve essere compilato un solo rigo indicando il codice ATECO dell’attività prevalente e i totale dei compensi e dei corrispettivi percepiti;

Schema1

Caso 2) se le attività fanno parte di gruppi di settore differenti deve essere compilato un rigo per  ciascun gruppo di settore, indicando il codice ATECO dell’attività prevalente e i compensi e i corrispettivi percepiti riguardanti tutte le attività ricomprese nello stesso gruppo.

Schema2

In Integrato GB…

Caso 1) Svolgimento di un’attività o di più attività che rientrano nello stesso gruppo di settore

In questo caso la struttura del prospetto rimane quella in cui siamo abituati a lavorare poiché, per determinare i ricavi forfettizzati, abbiamo un solo coefficiente di redditività. Pertanto saranno visualizzate le seguenti righe:

  •  Compensi e ricavi
  •  Sezione di determinazione dei ricavi forfettizzati
  •  Contributi previdenziali
  •  Spese per il personale dipendente
  •  Determinazione base imponibile e imposta sostitutiva
  •  Ritenute su bonifici

e le seguenti colonne:

  • Dati dei conti
  •  Importi civilistici
  •  Importi fiscali

Prospetto1

Caso 2) Svolgimento di più attività che fanno parte di più gruppi di settore

Se per la ditta svolge più attività rientranti in diversi gruppi di settore visualizzeremo:

  • la sezione “Compensi e Ricavi”
  • le colonne relative a
    • Dati dei conti
    • Importi civilistici
    • Importi fiscali

Prospetto2

Se movimentate saranno visualizzate anche le sezioni relative a:

  • Spese per il personale dipendente
  • Contributi previdenziali
  • Ritenute

Nel prospetto saranno riportate le registrazioni di TUTTI i codici attività e non sarà visibile la sezione relativa al calcolo dei ricavi forfetizzati e dell’imposta sostitutiva.

In questo caso troveremo la dicitura

Dicitura

Infatti il calcolo dell’imposta sostitutiva sarà visibile nell’apposita gestione “Dati per quadro LM/RS”

new2Dati per quadro LM/RS

Nel prospetto fiscale è stato aggiunto il pulsante Pulsante_Quadro_ML_RS la cui gestione, rilasciata a breve, sarà fondamentale per la compilazione delle sezioni previste per il regime forfetario nei quadri LM e RS.

CB101 – RIV/10

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons