• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Spesometro 2014: operazioni con San Marino nel quadro SE

Dal 8 Aprile 2015 è disponibile il nuovo modulo di controllo per la trasmissione delle Comunicazioni Polivalenti previste dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 2 agosto 2013 (Prot. N. 2013/94908) per le operazioni con San Marino.

Con il nuovo aggiornamento del 8 Aprile 2015 è stata introdotta la possibilità di comunicare nel quadro SE, relativo ad acquisti di servizi, per l’anno 2014, anche le operazioni con operatori di San Marino.

Nella predisposizione del modello polivalente per comunicare le operazioni rilevanti ai fini Iva (secondo quanto previsto dall’articolo 21 del DL 78 del 2010) quest’anno si dovrà fare attenzione alle operazioni con San Marino, considerato che con il DM del 12 febbraio 2014 tale Stato esce da quelli a fiscalità previlegiata a partire dal 24 febbraio 2014.

Da tale data, le operazioni rilevanti ai fini Iva con la Repubblica di San Marino non sono più oggetto di rilievo nel modello polivalente come operazioni “Black List”, ma come acquisti di servizi nello spesometro.

In precedenza alla fuoriuscita di San Marino dalla “Black List”, le regole erano quelle per cui occorreva compilare il quadro:

  • SE per la comunicazione analitica degli acquisti di beni con autofattura di cui all’art. 16 del DM 24 dicembre 1993;
  • BL per le altre operazioni con San Marino da comunicare ai sensi del DL 40/2010, ovvero gli acquisti di beni con addebito dell’Iva da parte del cedente sanmarinese di cui all’art.12 del DM 24 dicembre 1993, gli acquisti di servizi e tutte le operazioni attive con operatori economici.

L’adempimento della comunicazione degli acquisti con autofattura è confermato e deve avvenire su base mensile. Le operazioni che invece erano esposte nelle comunicazioni “Black List”, ora sono qualificate come ordinarie operazioni con l’estero e vanno inserite nei quadri dello spesometro.

SAN MARINO IN CONTABILITA’ GB

In Contabilità GB le operazioni di acquisto con addebito dell’imposta con operatori sanmarinesi si registrano come fattura di acquisto (causale contabile FA), inserendo il soggetto sanmarinese e una causale iva apposita tra:

  • Q0404% Rep.San Marino con add.Iva;
  • Q10 10% Rep.San Marino con add.Iva;
  • Q22 22% Rep.San Marino con add.Iva;

In fase di caricamento del soggetto Sanmarinese è necessario indicare i dati anagrafici, il codice identificativo Iva e la residenza estera (codice stato 037).

spesometro_sanmarino1In base alla data di registrazione indicata, se anteriore al 24 Febbraio, al salvataggio della registrazione il software richiede di indicare l’oggetto dell’operazione in Black List, scegliendo tra “Bene” o “Servizio”.

spesometro_sanmarino2

Nel caso in cui la registrazione abbia una data successiva al 24 Febbraio 2014, allo scarico del soggetto in registrazione, tramite messaggio, l’utente viene avvertito che San Marino esce dalla lista dei paesi con fiscalità previlegiata e che quindi tali operazioni non dovranno confluire più nella comunicazione Black List. Per adempiere la normativa, è necessario impostare in “Anagrafica clienti/fornitori”, nella sezione “Residenza Estera”, il check su “Non produrre registrazioni in Black List”.

spesometro_sanmarino3Per inserire subito l’opzione, confermare con “Sì”.

In automatico si accede all’anagrafica clienti/fornitori, con il solo soggetto interessato e occorre selezionare il check spesometro_sanmarino4 su Residenza Estera. Poi salvare.

spesometro_sanmarino5Al salvataggio, se lo Spesometro per il 2014 è abilitato, l’operazione confluisce in automatico nel “quadro” di appartenenza, altrimenti la registrazione è salvata normalmente e una volta che sarà abilitato lo Spesometro s’importerà.

19. NB è fondamentale che il check spesometro_sanmarino4 sia stato inserito, altrimenti le registrazioni non saranno importate.

IMPORTAZIONE DEI DATI NELLO SPESOMETRO

La compilazione del modello Spesometro avviene attraverso:

– apposita gestione a cui si accede dal pulsante “Inserisci/Importa” presente in ogni quadro;

– dalla contabilità, tra i moduli aggiuntivi, pulsante “Spesometro”.

Da entrambe le gestioni, si accede alla maschera dello Spesometro e si visualizzano i quadri in base alla tipologia d’invio della comunicazione scelta in fase di abilitazione tra “AGGREGATA” o “ANALITICA”.

Nel nostro caso, la tipologia scelta è l’analitica e il quadro interessato per le operazioni di acquisto da San Marino è il quadro SE.

spesometro_sanmarino6Nel quadro è stato aggiunto il campo 11. Codice Identificativo Iva, dove in automatico è riportato il dato presente nel campo P.Iva dell’anagrafica clienti/fornitori per il soggetto sanmarinese.

19. NB il campo 11. Codice Identificativo Iva è compilabile solamente per le operazioni con San Marino.

spesometro_sanmarino7Se è stata indicata nel soggetto la proprietà spesometro_sanmarino4, cliccando su spesometro_sanmarino8 in automatico sono riportati tutti gli acquisti di servizi da non residenti compresi quelli provenienti da San Marino,

spesometro_sanmarino9LO SCARICO DEI DATI NEL QUADRO SE

Una volta controllata la correttezza dei dati importati/inseriti si può procedere allo scarico dei dati nel modello.

Per riportare i dati dalla maschera è necessario posizionarsi nel quadro, accedere alla gestione tramite il pulsante “Inserisci\Importa” e cliccare nel pulsante 10.scarica su quadro.

Con il nuovo aggiornamento, all’interno del quadro anche il campo numero 11, che prima era bloccato, ora è compilato.

spesometro_sanmarino11

Per produrre il file telematico è necessario compilare il Frontespizio con l’intermediario e la data dell’impegno e poi cliccare il pulsante Pulsante Telematico.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla guida on-line.

CA351 – FSA/22

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons