• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

SPESOMETRO: Comunicazione delle Fatture Cointestate

Attraverso il modello di comunicazione polivalente tutti i soggetti passivi Iva devono comunicare le operazioni per ciascun cliente/fornitore, senza limite d’importo.

L’Agenzia delle Entrate, nelle istruzioni relative al modello polivalente, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla comunicazione delle fatture intestate a più soggetti.

 Nel caso di fatture cointestate, dato che il modello non prevede l’inserimento di più di un codice fiscale per operazione, la comunicazione deve essere effettuata per ciascuno dei cointestatari, frazionando l’importo e compilando tanti righi quanti sono i soggetti.

Comunicazione delle fatture cointestate con Spesometro GB

1. Inserimento dati cointestatari in “Anagrafica clienti/fornitori”

Ai fini di una corretta comunicazione delle fatture cointestate è necessario indicare i dati anagrafici dei cointestatari nell’anagrafica clienti/fornitori, utilizzando il pulsante “Cointestatari”.

Cliccando il pulsante  si apre la “Gestione cointestatari” dove è necessario inserire: Codice Fiscale, Nome e Cognome degli altri cointestatari.

NB: Nel caso di soggetti con residenza estera non è possibile accedere alla gestione.

Una volta inseriti i dati dei cointestatari cliccando nel tasto “Conferma”, il pulsante “Cointestatari” diventa di colore verde .

2. Importazione di fatture cointestate

In fase d’importazione dei dati contabili, sia nel quadro FA che nel quadro FE, sono create, in automatico dalla procedura, tante righe quanti sono i cointestatari e gli importi sono automaticamente riproporzionati.

Quadro FA – Operazioni documentate da fattura esposte in forma aggregata

Esempio di fattura cointestata importata nel quadro FA

Quadro FE – Fatture Emesse

Esempio di fattura cointestata importata nel quadro FE

Una volta importate le registrazioni contabili nella procedura spesometro non è più possibile modificare i dati inseriti nella “gestione cointestatari”.

Esclusione di un’operazione cointestata

Come evidenziato nella newsletter “31.10.2013 – SPESOMETRO: Modifica, Elimina ed Escludi”, se l’utente non ritiene necessario comunicare un’operazione, può escluderla cliccando il check “Escludi”, posto in corrispondenza di ogni registrazione.

In caso di esclusione di un cointestatario gli importi devono essere riproporzionati manualmente dall’utente forzando i campi “Importo” e “Imposta”.

Ho già effettuato l’importazione dei dati contabili e mi sono accorto che una fattura emessa è cointestata. Come devo procedere?

E’ necessario procedere all’inserimento dei cointestatari nell’anagrafica clienti/fornitori, come indicato nel punto 1 dalla presente comunicazione e ripetere la procedura di importazione all’interno della gestione “Spesometro”.

Per ulteriori informazioni sull’applicazione spesometro consultare la guida on-line.

NB: Attualmente le fatture cointestate sono gestite esclusivamente ai fini della comunicazione dello Spesometro.

Nei prossimi aggiornamenti la gestione sarà integrata anche alla Prima Nota e alla fatturazione.

CA351 – RIV/16

Metti in pratica la news che hai letto: scarica Contabilità GB!

  • VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA DIRETTA DALLA CASA MADRE
  • PRESENTAZIONE PERSONALIZZATA
  • WEBINAR FORMATIVI
Simple Share Buttons